Visitare una città non vuole solo dire conoscerne i monumenti, i palazzi storici, l’arte e la Storia.
Visitare una città vuole anche dire viverla, stare con i suoi abitanti, farla propria nella sua quotidianità e nelle sue abitudini.

Ad esempio, la Notte Bianca può essere un’ottima occasione per vivere la città insieme ai suoi cittadini.
Due volte all’anno, per iniziare e concludere la stagione “all’aria aperta” la città di Mantova rimane sveglia fino all’una di notte per divertirsi. In allegria.

In occasione della Notte Bianca ci sono i negozi aperti, per cui si fa shopping by night.
Bar e ristoranti sono affollati per bere e mangiare qualcosa in compagnia.
E poi, c’è la musica (per me la cosa più importante): gruppi e solisti suonano sotto i portici o presso locali, rendendo l’atmosfera più gioiosa.

 

 

 

 

 

Per l’ultima Notte Bianca 2019 la città di Mantova era bellissima, con monumenti e palazzi illuminati, era moderna e antica allo stesso tempo.
O, come Pietro Aretino disse a Giulio Romano, a cui sarà dedicata la prossima mostra a Mantova da ottobre 2019, Mantova era “anticamente moderna e modernamente antica”.