Nel cuore della Pianura Padana, a pochi chilometri dal fiume Po, c’è Montmartre, proprio il quartiere di Parigi: è successo a Quistello, un grazioso paese in provincia di Mantova.

 

L’ultima domenica di agosto Quistello è diventato Montmartre con una festa tutta dedicata al’arte: le vie principali del centro storico erano invase da artisti provenienti da tutta Italia: pittori, scultori, poeti, musicisti, cantanti e fotografi si sono riuniti fino a sera, insieme a galleristi ed esperti d’arte.
È stata l’8ª edizione di “La Piccola Parigi”, con Via Battisti e Via Martiri di Belfiore affollate e colorate dall’arte e dalla creatività dei partecipanti e dei visitatori.

L’idea della manifestazione è nata dall’artista quistellese Caterina Borghi per rispondere ad un appello del Sindaco del paese, che voleva ripopolare la piazza di Quistello, decisamente danneggiata e “svuotata” dal forte terremoto di maggio 2012.

Quale cosa migliore come l’Arte e la Creatività in ogni loro sfaccettatura per ridare gioia e socialità ad un paese (come tanti altri) duramente ferito dal sisma? Arte per la gente, tra la gente, dal vivo. La manifestazione è anche un’occasione per riqualificare, piano piano, il territorio comunale in modo nuovo e originale.

Ecco che allora Quistello diventa Montmartre, una piccola Parigi, una volta all’anno a fine estate, con la sua gente allegra e socievole. Voilà, da non perdere.