Pensare alla libertà in questi giorni mi fa ridere. Una risata piena di incredulità.

Questa settimana, in un webinar organizzato da Corporate Excellent sul Report in LATAM “Focusing the Future: Trends in Reputation and Management of Intangibles 2020″, che riflette il presente e il futuro della gestione degli intangibili, in particolare le tendenze emergenti in materia di reputazione, sostenibilità, etica e trasparenza, ho ascoltato un intervento di Thony Da Sliva. Da Silva è il managing partner di Pizzolante ed ha parlato esplicitamente delle caratteristiche della realtà in cui siamo entrati: protezionismo e nuova sovranità; geopolitica della salute; “nuovo” ruolo dello Stato; distanza come norma; virtualizzazione dei servizi e l’era del contactless; rivalutazione del semplice; valore a chi offre valore; elevata volatilità; misure fiscali; azzeramento economico; innovazione galoppante.

Nel quadro di questa nuova era, il ruolo dell’autorità sarà vitale. Perché non possiamo dimenticare che ogni crisi è un pericolo per la libertà. Il virus ha reintrodotto la retorica della guerra. Abbiamo consegnato diritti e libertà al potere politico. Almeno in Spagna, il paese da cui scrivo. E consciamente o inconsciamente, abbiamo messo la soluzione nelle loro mani. La paura e l’inganno non facilitano il recupero. Ma non dobbiamo dimenticare che siamo padroni delle nostre azioni, ma non delle loro conseguenze. Non controlliamo tutto.

In questo quadro, l’etica rimane il miglior business. È necessario un ripensamento dei valori. La situazione ci spinge a lasciarci alle spalle la globalizzazione deregolamentata a cui abbiamo assistito.

La pandemia ha provocato una consapevolezza della fragilità, della presenza della morte che ci porta al riconoscimento reciproco. Al senso della buona vita e alla ricerca della compagnia, della vicinanza e dei rapporti umani così necessari per riarmare la società. In realtà, però, ne siamo privati a causa dell’ingegneria sociale.

Dietro tutto questo c’è una crisi di intelligenza che non osa cercare la verità.

Abbiamo subito il controllo dell’accumulo di potere, questo è il grande problema della politica. Il potere ci ha manipolati attraverso la tecnologia. E anche con il sollievo assuefacente della connettività digitale, noi utenti di internet, isolati e spaventati, non siamo in grado di vivere una vita comune e non controllata; queste e altre idee sono parole dell’ex procuratore di stato spagnolo Consuelo Madrigal:

“A causa della reclusione, molti hanno perso, forse irrimediabilmente, lavoro, affari e opportunità. Alcuni devono ancora pagare le tasse per le attività non realizzate e gli utili non percepiti. Ci siamo tutti impoveriti. E, come sempre, in pochi hanno fatto affari. Ma la più sporca delle imprese è l’appropriazione illecita del potere; quella che sfrutta la paura, la prigionia e la prostrazione della società”.

La nostra società sarà in grado di alzare gli occhi e di ripensare i grandi temi della giustizia sociale, della libertà personale e imprenditoriale, in grado di recuperare l’attività economica che può porre fine alla disoccupazione e alla povertà?

Come dice García Ruíz (1995), la cosa che è propria della libertà è la capacità di autodeterminazione e di autorealizzazione. Nel mezzo di questo quadro in cui ci troviamo, le circostanze possono più o meno favorirlo, ma ciò che non otterranno mai è eliminare la capacità interna di autocoscienza per realizzarlo.

Riferimenti

Approaching the Future 2020 – Ecosistema de conocimiento de Corporate Excellence. (2020). Retrieved 25 June 2020, from https://www.corporateexcellence.org/recurso/approaching-the-future-2020/f2e877ae-65c7-3700-0d7b-856a4cb3a924

García Ruíz, P. (1995). El laberinto social. Eunsa.

Iustel, t. (2020). La sociedad cautiva; por Consuelo Madrigal Martínez-Pereda, fiscal de Sala del Tribunal Supremo. Retrieved 25 June 2020, from https://www.iustel.com/diario_del_derecho/noticia.asp?ref_iustel=1197783

The liberty is lost | Tu look habla. (2020). Retrieved 25 June 2020, from https://lookandfashion.hola.com/tulookhabla/20200623/the-liberty-is-lost/

Imagen destacada: Gryffyn M lLuktwi en Unsplash. Libre de derechos.